Joomla ServiceBest Web HostingWeb Hosting
Home Mammiferi Elefante Africano
Messaggio
  • Questo sito utilizza i cookies. I cookie sono file memorizzati nel browser, utilizzati dalla maggior parte dei siti per personalizzare la navigazione. Utilizzando il nostro sito l'utente dichiara di accettare e acconsentire all' utilizzo dei cookies in conformita' con i termini di uso dei cookies.

    Leggi di più

Elefante Africano


L’elefante africano è l’animale terrestre più grande del mondo.
È un mammifero erbivoro che vive nella savana e nelle foreste

Comportamento

I branchi degli elefanti sono composti da femmine con i piccoli che sono guidati da un capobranco che di solito è la femmina più anziana (la matriarca) e grazie alla sua grande memoria riesce a ricordare dove si trovano i corsi d’acqua. Invece i maschi sono solitari.
Comunicano tra loro attraverso potenti infrasuoni che raggiungono anche i 5 km di distanza fino a 8 hertz (20 hertz è la minima frequenza udibile dall’uomo).
L’elefante svolge un compito importante per la sopravvivenza naturale del suo habitat; abbattendo gli alberi di cui si nutre mantiene l’equilibrio tra savana e foresta. Inoltre percorre sempre gli stessi itinerari creando vere e proprie strade usate dagli animali e dagli uomini.


Essendo un erbivoro di grandi dimensioni necessità di una grande quantità di cibo; si nutre di piante erbacee, foglie, frutta e di corteccia. Se i rami sono troppo in alto da non raggiungerli allora l’elefante africano abbatte l’albero. Quest’animale ingerisce 300 kg di cibo al giorno depositando proporzionalmente 250 kg di escrementi.
Ama molto l’acqua e fa volentieri un bel bagno in qualche pozza. In altri casi si arrotola nel fango per eliminare insetti fastidiosi: non c’è che dire, un amante della pulizia.
La gestazione di un elefante e molto lunga infatti dura 20 – 22 mesi (quasi due anni) ai termini dei quali nasce un cucciolo, raramente due gemelli. Alla nascita il piccolo pesa dai 90 ai 120 kg e lungo circa 1,20 metri. Nel caso in cui la madre non si occupasse del proprio cucciolo lo accudiranno le altre femmine del branco.
Al contrario dell’elefante asiatico l’elefante africano è più aggressivo e più difficile da addomesticare.
Grazie alla sua mole questo animale ha pochi predatori. Invece sono i piccoli con più nemici, sono prede di leoni ma protetti dalle madri.

 

Corpo

L’elefante africano è famoso per il suo caratteristico naso: la proboscide che è una fusione del naso e del labbro superiore che lui usa per fare tantissime cose (quasi come noi usiamo le braccia): sentire gli odori, afferrare cose, bere, mangiare, lavarsi, per respirare sott’acqua ecc.
Esso pesa 7 tonnellate (come 14 automobili messe insieme) alto 3 – 4 metri (come 2 automobili una sopra l’altra) ed è lungo circa 6 metri.
Le zampe sono grosse e piatte con tre unghie.
Quest’animale presenta di un paio di zanne, altra caratteristica, e non sono altro che denti sporgenti ingranditi oltremisura in avanti leggermente ricurve verso l’alto.
Possiede un paio di orecchie enormi che li consento un udito finissimo e inoltre per
disperdere il calore usandole come due grossi ventagli.
Il cucciolo alla nascita ha una pelle rugosa con peli radi e dopo mezz’ora è già in grado di stare in piedi.

Elefante africano o asiatico ?

 

Elefante asiatico Elefante africano
Habitat Asia Africa
Altezza 2,5 - 3 metri 3 - 4 metri
Lunghezza 3,5 - 6,5 metri 4,5 - 7 metri
Orecchie Più piccole Più grandi
Proboscide Finisce con un'estremità sola Finisce con due estremità
Zanne Piccole assenti nella femmina Evidenti, presenti in entrambi i sessi
Unghie 4 unghie 3 unghie


Curiosità

- L’elefante è un animale molto longevo, infatti può raggiungere i 100 anni di vita !!!
- Quest’animale viene ucciso dall’uomo solo per ricavarne le zanne d’avorio !!!
- I piccoli mangiano circa 150 kg di cibo!!!
- Annibale, re di Cartagine, addomesticò degli elefanti africani che portò attraverso le Alpi fino in Italia a combattere contro Roma !!!

Barzelletta


Che ora è quando un elefante si siede sul cofano della macchina?
L’ora di cambiare il cofano !

 
Cerca nel sito
Foto casuale
Curiosità sugli animali
L'animale con più occhi


L’animale con più occhi è la libellula che ne possiede circa 28.000 occhi, al secondo posto si trova la mosca che ne ha 4.000.
Essi hanno due occhi enormi formati da moltissimi minuscoli occhi (per questo si chiamano occhi composti) che permette una visione di 360°!!!

Newsletter
Trovaci su Facebook